thyssenkrupp costruisce il secondo impianto di polimeri per KÖKSAN in Turchia

thyssenkrupp sta costruendo un secondo impianto di produzione di PET per KÖKSAN, produttore turco di imballaggi. L’impianto sarà edificato a Gaziantep, in Turchia, accanto ad una linea di produzione esistente realizzata da thyssenkrupp nel 2013. La capacità produttiva del sito raddoppierà così fino a 432.000 tonnellate di PET (polietilene tereftalato) all’anno. Il completamento e la messa in servizio sono previsti per il 2022.

zoom

thyssenkrupp costruisce un secondo impianto di produzione di PET per il produttore d’imballaggi KÖKSAN. L’impianto sarà realizzato accanto a un’altra linea di produzione, costruita sempre da thyssenkrupp nel 2013.

Il nuovo impianto utilizzerà il processo Melt-To-Resin (MTR®), particolarmente efficiente dal punto di vista energetico, brevettato dalla Uhde Inventa Fischer, società del Gruppo thyssenkrupp. Con l’investimento nel nuovo stabilimento, KÖKSAN intende rafforzare ulteriormente la propria posizione di mercato. Il PET prodotto sarà fornito al mercato locale, ma esportato anche nei paesi del Medio Oriente, della CSI, dell’America, dell’Europa e dell’Africa.

Werner Steinauer, CEO di Uhde Inventa-Fischer: “Siamo molto orgogliosi che KÖKSAN abbia scelto la nostra azienda per costruire un altro impianto PET all’avanguardia. Il nostro collaudato processo MTR offre molti vantaggi rispetto alle tecnologie convenzionali, come ad esempio l’ottimizzazione del consumo energetico e costi di produzione inferiori. Inoltre, l’impianto può essere alimentato con una certa quantità di PET riciclato per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti e delle autorità locali.”

L’incarico comprende la licenza, l’engineering, la fornitura di tutti i principali componenti dell’impianto e la supervisione del montaggio e della messa in servizio. Inoltre, il personale aziendale della KÖKSAN sarà formato da specialisti di thyssenkrupp.

M. Murat KÖKOĞLU, CEO di KÖKSAN: “Siamo molto lieti di annunciare la sottoscrizione del secondo contratto con thyssenkrupp, poiché la prima linea di produzione di Gaziantep sta già fornendo prestazioni e qualità di prodotto costantemente eccellenti. Inoltre, stiamo attualmente valutando la costruzione congiunta di un ulteriore impianto di polimerizzazione del PET basato su PET riciclato chimicamente per varie applicazioni tessili e di imballaggio.”

Vantaggi economici ed ecologici grazie alla produzione efficiente delle risorse e al riciclaggio del PET

Il processo MTR sviluppato da thyssenkrupp è un processo di policondensazione continua in cui le fasi di processo della post-condensazione allo stato solido non sono più necessarie nella produzione di resina PET. Rispetto alle tecnologie convenzionali, questo si traduce in un significativo risparmio energetico, in una riduzione dei costi d’investimento, dei costi operativi e di manutenzione e in una maggiore efficienza delle materie prime. La tecnologia consente la produzione di PET con emissioni ridotte di CO2, riducendo il consumo di carburante e di energia fino al 30 percento.

Inoltre, gli impianti potranno essere dotati in qualsiasi momento della tecnologia di riciclaggio Flakes-To-Resin (FTR) di thyssenkrupp. Questa consente di sostituire fino al 50 percento delle materie prime di partenza senza compromettere le approvazioni alimentari esistenti per il prodotto finale. Il processo si basa su una tecnologia a 2 reattori che utilizza i reattori brevettati ESPREE e DISCAGE per ottenere l’elevata viscosità di fusione desiderata.