16 di 17 impianti di produzione di fertilizzanti

thyssenkrupp ottiene una grande commessa per la realizzazione di un impianto di produzione di fertilizzanti in Egitto. Il cliente è la NCIC. Il valore dell'ordine rientra nella fascia media dei tre milioni di euro. L’entrata in funzione dell’impianto è prevista per il 2022. thyssenkrupp ha realizzato 16 dei 17 impianti per la produzione di fertilizzanti azotati del paese.

Ecco come sarà l’impianto per la produzione di fertilizzanti ad Ain El Sokhna, in Egitto.

Ecco come sarà l’impianto per la produzione di fertilizzanti ad Ain El Sokhna, in Egitto.

thyssenkrupp Industrial Solutions ha ottenuto una grande commessa dalla NCIC (“El Nasr Company for Intermediate Chemicals”), azienda egiziana per la produzione di prodotti chimici e fertilizzanti. Il contratto, sottoscritto al Cairo il 17 marzo 2019, comprende l’engineering, l’approvvigionamento e la costruzione (EPC) del nuovo impianto. Il progetto verrà realizzato insieme all’azienda egiziana Petrojet. Il valore dell'ordine per thyssenkrupp rientra nella fascia media dei tre milioni di euro.

“Con l’Egitto abbiamo una partnership di particolare successo che dura da oltre 160 anni e offre un grande potenziale per il futuro. La nostra esperienza pluriennale nella costruzione di impianti, la nostra forte presenza locale e la continua e stretta collaborazione con i nostri clienti sono alla base del nostro successo e della forte posizione di mercato nella regione”, afferma Marcel Fasswald, CEO. “Fino ad oggi abbiamo progettato e realizzato 16 dei 17 impianti per la produzione di fertilizzanti azotati del paese. Siamo lieti di aggiungere ora un nuovo modernissimo impianto”, aggiunge Ralf Richmann, CEO Fertilizer & Syngas Technologies.

La nuova fabbrica di fertilizzanti sarà realizzata ad Ain El Sokhna, a circa 100 km a sud est del Cairo, nelle immediate vicinanze degli altri impianti dell’azienda NCIC. Lo stabilimento dovrà entrare in funzione nel 2022 e produrre fino a 440.000 t di ammoniaca, fino a 380.000 t di urea e 300.000 t di CAN (nitrato ammonico calcareo). Con i nuovi impianti, NCIC intende aggiungere alla sua attuale gamma di prodotti anche fertilizzanti azotati di alta qualità per il mercato locale e per l'esportazione. L'azoto è una delle sostanze nutritive essenziali per la crescita delle piante ed è di importanza centrale per l'agricoltura industriale.